Sito ufficiale della Pinacoteca Nazionale di Siena

Racconti

CESARE BECCARIA

Citando Cesare Beccaria “Il più sicuro, ma più difficil, mezzo di prevenire i delitti si è di perfezionare l’educazione“. Sfruttiamo la sua figura per mostrarvi nuovamente la bellezza di uno degli affreschi distaccati dal Palazzo del Magnifico, la residenza di Pandolfo Petrucci, e ora sparsi nei più importanti musei del Mondo: National Gallery of Art, …

Read full post

MAURITS CORNELIS ESCHER A SIENA

Maurits Cornelis Escher (1898-1972), Il geniale artista olandese, famoso per il suo creare mondi impossibili dove non contano le nostre leggi della fisica, è fortemente legato a Siena e tante sue opere si ricollegano proprio alla nostra Pinacoteca, come recentemente sottolineato da Marco Bussagli. Difatti da giovane allievo della scuola di Architettura e Arti Decorative …

Read full post

DITTICO DEL BEATO ANDREA GALLERANI

Nella faccia esterna del dittico del beato Andrea Gallerani, potete notare un gruppo di persone accolte dal beato che aveva creato un ente ospedaliero e di ricovero per tutti, ma in particolare per i pellegrini. Questi quattro personaggi infatti sono connotati dal tipico abbigliamento del viaggiatore, l’abito comodo di solito con cappuccio, il bastone, il …

Read full post

PETRARCA E SIMONE MARTINI

“Ma certo il mio Simon fu in paradiso (onde questa gentil donna si parte), ivi la vide, et la ritrasse in carte per far fede qua giú del suo bel viso.” (Petrarca, Canzoniere, sonetto 77) Petrarca fu amico e collaboratore di un grande protagonista della nostra Pinacoteca: Simone Martini. I due si conobbero in Francia, …

Read full post

CITTA’ DI SIENA – MERLATURE

  Passeggiando per questa città dal medioevo straordinario ci si accorge che molti palazzi (a partire dal palazzo pubblico!) sono dotati di merli alla sommità. Rialzi in muratura disposti a intervalli regolari che servivano inizialmente per offrire un riparo all’arciere, che così poteva ricaricare l’arma in sicurezza una volta che aveva scoccato il dardo, e, …

Read full post

SCIMMIE

Bartolo di Fredi dipinse una splendida adorazione dei Magi che ha sullo sfondo una città che dovrebbe essere Gerusalemme, ma ricorda tanto Siena. Decide comunque di inserire nella composizione cammelli e scimmiette. Lo stesso fa il Genga: fra soldati armati alla rinascimentale e alcune architetture a lui coeve, dichiara subito che ci troviamo in una …

Read full post

LEONI

Attributo di San Marco, leone genericamente inteso come emblema di territori esotici, oppure il leone di San Girolamo che nei modi somiglia più a un gatto. Girolamo visse lungamente nel deserto, prima sperimentando la solitudine e poi, pian piano, fu raggiunto da confratelli che volevano provare la vita lontano dal “mondo”. Un giorno arrivò nella …

Read full post

INCHIOSTRO

Inchiostro deriva dal greco ἔγκαυστον da cui il latino encaustum che significa: cotto (caustum) dentro (in)!Questo perché uno degli inchiostri più comuni nel passato era il nerofumo che si otteneva appunto bruciando legno e resti animali in un contenitore con coperchio. Questo impediva, almeno parzialmente al fumo di uscire e la fuliggine si depositava sul …

Read full post

SCRITTURA

É stato dimostrato (es. un recente studio è stato pubblicato dalla rivista Psycological Science) che l’atto della scrittura manuale attiva aree del cervello connesse con la memoria, il pensiero profondo, la creatività, la capacità di sintesi che la tastiera semplicemente non stimola.Gli evangelisti di Martino di Bartolomeo (1370-1434). Hanno tutti in mano una penna e …

Read full post