Sito ufficiale della Pinacoteca Nazionale di Siena

“Nel cuore della Pinacoteca. Capolavori del ‘500 e del ‘600 visti da vicino”

12/07/2024

-

31/07/2024

In occasione dei lavori di rinnovamento che hanno comportato la chiusura del primo piano del museo, una selezione di opere rappresentative del Cinquecento e del Seicento senese saranno esposte, da venerdì 12 luglio, a piano terra in una sala a loro dedicata. 

Dieci le opere selezionate, tra queste, una nuova acquisizione del museo appena restaurata da Elena Pinzauti, “l’Adorazione dei pastori” di Ventura Salimbeni e la Ghismunda capolavoro di Bernardino Mei solitamente non esposto nella collezione museale.

“l’Adorazione dei pastori” di Ventura Salimbeni costituisce il bozzetto per la pala d’altare più importante realizzata dall’artista nel 1610 per la chiesa di S. Agostino a Foligno. La Pinacoteca va ad arricchire la collezione del museo, che possiede già opere di Ventura Salimbeni, uno dei pittori senesi più rilevanti della sua generazione, e lo fa con una tela di grande importanza. In vista del rifacimento totale della sezione del 600 senese, col ritorno dei capolavori da Palazzo Chigi in Pinacoteca, quest’acquisizione costituisce un tassello importante del percorso che vedrà migliorare l’offerta culturale. Sarà, inoltre, possibile ammirare da vicino, per la prima volta, un capolavoro di Bernardino Mei solitamente non visibile perché collocato a Palazzo Chigi Piccolomini alla Postierla, sede degli uffici amministrativi della Pinacoteca e, solo eccezionalmente, aperto al pubblico. Si tratta della “Ghismunda” opera realizzata come quadro da stanza intorno al 1650 e che ben rappresenta il talento dell’artista come protagonista del Seicento senese.

MENU
DEMO